Regione Liguria

Nuovo impianto semaforico pedonale a chiamata in Via Parma

Pubblicato il 23 novembre 2018 • Viabilità

iniziati ieri i lavori per la realizzazione del semaforo pedonale in Via Parma, all’altezza della scuola materna San Giovanni Bosco e della scuola elementare di Caperana.
Il nuovo impianto “a chiamata” prevede l’installazione di due pali semaforici all'altezza dell'attraversamento con un pulsante per la chiamata del verde dei pedoni: un intervento più volte richiesto per ragioni di sicurezza dai genitori dei bambini che frequentano la struttura e dal comando di Polizia Municipale.

Come da ordinanza n. 52/2018, sino al termine dei lavori (per un periodo di circa 20 giorni) è interdetta la sosta in Via Parma, con rimozione forzata, a tutte le categorie di veicoli nel parcheggio accanto alle scuole, mentre il traffico veicolare viene regolamentato a senso unico alternato con semaforo. Tale disciplina è resa nota tramite apposita segnaletica verticale. La ditta appaltatrice incaricata dell’esecuzione dei lavori è Podestà Amedeo S.R.L, con sede a Carasco.

Dichiara l’assessore alla viabilità Giuseppe Corticelli; «Abbiamo ascoltato le numerose richieste che ci sono pervenute dalle famiglie residenti in Via Parma, che ogni giorno portano i propri figli a scuola. E’ il secondo intervento che predisponiamo in un tratto di strada trafficata e pericolosa, dopo il collocamento di alcune bande rumorose per richiamare l’attenzione dei guidatori distratti, permettendo così una maggiore sicurezza sia degli scolari che di tutti i pedoni. L’impianto, oltre a spezzare il flusso e la velocità dei veicoli in transito, rientra nel più vasto progetto di messa in sicurezza del quartiere, con la prossima realizzazione di due nuovi tratti di marciapiede, subito dopo la strettoia a valle di località San Lazzaro, lungo la direttrice monte-mare, dal civico 505 al 469 e dal civico 233 al 205. Il semaforo “a chiamata” garantisce ai pedoni di attraversare in sicurezza, costringendo gli automobilisti non tanto ad un rallentamento opzionabile ma ad un vero e proprio stop obbligatorio.»