Regione Liguria

D.I.A. - Denuncia Inizio Attività

Ultima modifica 11 settembre 2018

Il proprietario dell’immobile o chi abbia titolo, 30 giorni prima dall’inizio effettivo dei lavori, presenta al Settore Sportello Unico dell'Edilizia la denuncia corredata di:

  • relazione dettagliata a firma di un progettista abilitato
  • elaborati progettuali
  • dichiarazione che asseveri la conformità delle opere da realizzare agli strumenti urbanistici approvati e non in contrasto con quelli adottati e ai regolamenti edilizi oltre al rispetto delle norme di sicurezza e igienico-sanitarie
  • indicazione dell’impresa cui si intende affidare i lavori
  • computo oneri concessori se dovuti - art. 38 L.R. 16/2008.

Per interventi in zona A:( A1 A2) del Centro storico urbano - del vigente PRG, gli elaborati sopra elencati devono essere integrati con la scheda tecnica descrittiva e di diagnosi e itinerari di recupero se richiesto dal PRG in vigore per alcuni tipi di intervento o di attestazione sostitutiva entrambe da acquisire presso l’ufficio.

Se il responsabile del procedimento riscontra, entro 15 giorni dalla data di presentazione della Denuncia di Inizio Attività (D.I.A.), l’assenza dei requisiti necessari, provvede a inviare motivata comunicazione all’interessato invitandolo a presentare le integrazioni necessarie.

Il termine di 30 giorni per iniziare i lavori viene interrotto e decorre nuovamente per intero solo alla presentazione della documentazione integrativa richiesta.

La Denuncia Inizio Attività ha efficacia 3 anni, decorrenti dall’effettivo inizio dei lavori: la non realizzazione delle opere in questo periodo comporta la presentazione di nuova denuncia per i lavori non ultimati, salvo il caso in cui è stata depositata motivata istanza di proroga del termine di ultimazione.

Si segnala che nella L.R. 9/2012 modificativa della L.R. 16/08 non è più contemplata la denuncia di inizio attività spontaneamente presentata a intervento in corso.

Entro 60 giorni dalla data fine dei lavori l’interessato deve comunicare la data di ultimazione trasmettendo al Comune entro lo stesso termine:
a) certificato di collaudo finale attestante la conformità dell’opera eseguita al progetto presentato nonchè alle norme di settore, redatto dal progettista o da altro tecnico abilitato.
b) ricevuta di avvenuta presentazione delle variazione catastale ovvero dichiarazione che le opere non hanno comportato modifiche del classamento.

La mancata o incompleta presentazione della comunicazione di fine lavori entro il termine di 60 gg dall’ultimazione degli stessi, comporta l’applicazione di una sanzione amministrativa pecuniaria pari a € 1033,00.

La mancata presentazione del certificato di collaudo finale, nel caso in cui quest’ultimo sostituisca il certificato di agibilità (vedi art. 37 c.3 - L.R. 16/2008 e s. m. e i.), comporta l’applicazione di una sanzione pecuniaria da € 1033,00 a € 2400,00.

L'esecuzione dei lavori soggetti a Denuncia inizio Attività obbligatoria rientra nella norme in materia di sicurezza dei luoghi di lavoro (D. Lgs 81/08)

Normativa
Articoli 23 e 26 L.R. 16/2008 e s. m. e i.
Normativa di riferimento
art. 34 L.R. 16/08 e s. m. e i.

S.C.I,A/D.I.A Fine Lavori

Allegato 137.00 KB formato xls
Scarica